Junior da paura: Pradella e Menditto i veri Dracula degli Europei in Transilvania

Risultati
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sono Marta Menditto e Filippo Pradella i Conti Dracula degli Europei di Cross a Targu Mures, in Transilvania; bronzo nella prova di Duathlon della rassegna Festival Cross per Luca Patris
Gli Junior Marta Menditto e Filippo Pradella da paura in Transilvania, si danno il cambio tra oro e argento: inizia lei con la vittoria agli Europei di Duathlon Cross mentre lui è argento, il giorno seguente viceversa nel Triathlon. La rassegna continentale di Cross inizia con una tripletta azzurra firmata anche da Patris: nelle rispettive prove degli Europei Duathlon Cross Marta Menditto è Oro, Filippo Pradella Argento e Luca Patris Bronzo. Dietro alla Menditto, prima in 57:16, l'ucraina Sofiya Pryyma (58:01) e la russa Alexandra Levkovich (59:02). Il titolo eropeo maschile è andato allo spagnolo Miquel Riusech (49:23), poi Pradella in 50:39 e Patris in 50:45; 13° posto per Christian Trapani (58:07).

Menditto

RISULTATI

Photo Credit: Bereczky Sándor | http://bereczky.ro/ |

Il giorno seguente è all'insegna del trionfo di Filippo Pradella, che conquista l'Oro Europeo Junior Triathlon Cross, mentre Marta Menditto è d'Argento. Sempre davanti, Pradella diventa nuovo campione europeo Junior di Triathlon Cross con una gara da protagonista fin dalle prime battute. Tre gli azzurrini subito in testa dopo il nuoto: primi fuori dalla T1 sono Thomas Previtali, Daniel Polizzi e Filippo Pradella, appunto. Alle loro spalle gli insidiosi spagnoli che si inseriscono senza più lasciare il gruppetto di testa; 8° Podda con transizione veloce, 19° Trapani e 26° Patris. Nella frazione ciclistica Pradella prende e mantiene la testa della gara con un'ottima performance; attaccati a lui restano gli spagnoli Valls e Riusech; buona la prova in mountain bike di Podda, che si assicura la 5^ posizione, mentre Polizzi è 7°; Thomas Previtali partito forte, 'paga' la bici e, nonostante una fuga iniziale, perde posizioni restando a metà classifica, riuscendo con la successiva corsa a chiudere 13°. Usciti dalla T2, Filippo Pradella non ha rivali e conclude la sua splendida prova volando al traguardo, tagliato in 1.01.23. Alle sue spalle lo spagnolo Miquel Valls Alemany (1.01.48), mentre la lotta per il terzo gradino del podio resta aperta fino a metà frazione a piedi tra Miquel Riusech - già vincitore del titolo europeo di Duathlon Cross - e il nostro Francesco Podda: ma il terzo posto va allo spagnolo, che aumenta il vantaggio e ferma il tempo a 1.03.18, mentre Podda conclude 4° in 1.04.37. 9° in top ten Daniel Polizzi (1.05.18). Thomas Previtali, dopo un buon inizio, ha pagato la frazione in mountain bike e conclude la sua prova 13° in 1.08.11 davanti a Luca Patris, 14° in 1.08.15; Christian Trapani giunge al traguardo 17° in 1.09.49. 

Pradella

Nella gara femminile Junior, brava Marta Menditto che non delude le aspettative e conquista la medaglia d'argento in 1.12.18. La sua compagna di squadra, Matilde Bolzan, conclude 5^ in 1.14.11. All'avvio delle nostre juniores, il nuoto vede concludere la frazione Marta Menditto in 6^ posizione e Matilde Bolzan in 7^. Grazie alla successiva frazione in mountani bike, entrambe recuperano. Marta Menditto, reduce dalla bella vittoria del titolo europeo duathlon Cross di due giorni prima e decisa a salire nuovamente sul podio, mette a frutto anche la corsa e grazie a uno sprint negli ultimi 500 metri guadagna il secondo gradino europeo; Matilde Bolzan, migliore in bici, paga lo scotto della fatica e conclude 5^ dopo aver comunque mostrato le sue ottime qualità in mountain bike. Vittoria incontrastata per la fortissima ucraina Sofiya Pryyma in 1.10.05, che aggiunge questo titolo all'argento nel duathlon cross vinto alle spalle di Marta. Terza è la magiara Fanni Soos, con un tempo di 1.12.20.

Junior

RISULTATI

Photo Credit: Alessandri e Berzsolt | http://facebook.com/berzsoltphoto |